Perchè i Ceci sono il terzo legume più consumato al mondo

proprietà e caratteristiche

Elisa Faraghini

I Ceci sono legumi ricavati da una pianta appartenente alla famiglia delle Fabacee: Cece o Cicerchia Arietinum per la somiglianza che hanno i semi con la testa dell'ariete.

La pianta del cece affonda le sue origini nel' Asia Occidentale da cui si è diffusa in India, in Africa e in Europa in tempi molto remoti, infatti era già conosciuto dagli antichi egizi, ebrei e greci.

I Ceci sono il terzo legume più consumato al mondo; il maggior produttore ad oggi è l'India e il Pakistan ma viene prodotto anche in tutti i paesi del bacino mediterraneo; in Italia viene coltivato soprattutto in Umbria, Toscana, Lazio e Liguria.

I Ceci sono ricchi di proprietà nutritive tanto che per gli antichi egizi rappresentava l'ingrediente principale dell'alimentazione degli schiavi che così ricavavano l'energia giusta per sostenere la fatica del lavoro.

I Ceci hanno un alto contenuto di fibre indispensabili alla salute dell'intestino e a mantenere equilibrati i livelli di glucosio nel sangue.

Grazie al loro contenuto di Acidi Grassi Omega 3 contribuiscono a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare il valore del colesterolo buono a discapito di quello cattivo.

I Ceci contengono Folato, sostanza che aiuta la funzionalità del sistema cardiovascolare diminuendo l'insorgenza di Ictus e Infarto.

I Ceci contengono molte proteine e sali minerali quali Potassio, Calcio, Fosforo e Magnesio, quest'ultimo valido alleato del sistema circolatorio.

I Ceci non contengono Glutine e possono essere un alimento ideale per chi soffre di celiachia.

Grazie alla loro presenza di Vitamina B9 sono coinvolti nella formazione dei globuli rossi e bianchi contribuendo a prevenire l'anemia e a mantenere sana la pelle; questa vitamina è essenziale anche per la crescita e per prevenire i difetti del tubo fetale durante la gravidanza.

I Ceci contengono anche le Vitamine B1 e B6, la prima importante alleata del cervello e del sistema nervoso, la seconda riduce i livelli di estrogeni e quindi allevia i dolori post-mestruali e stabilizza i livelli di glucosio nel sangue durante la gravidanza.

Condivisione