Non tutti conoscono gli Azuki Rossi

i fagioli asiatici dalle innumerevoli proprietà

Elisa Faraghini


Se torniamo indietro con il tempo ai cartoni animati il gattone Doraemon e' ghiotto di "dorayaki": dolcetti farciti di "anko" ossia marmellata di fagioli Azuki rossi. Questa leguminosa e' infatti originaria dell'Asia Orientale.

In Cina e in Corea veniva già coltivata intorno al 1000 a.c.

La sua coltivazione e' tuttora concentrata prevalentemente in Asia; in Giappone e' il legume più usato dopo la soia.

In Italia il suo consumo e' ancora limitato data la non conoscenza delle sue innumerevoli proprietà nutrizionali e benefiche, è infatti un vero toccasana per Reni, Ossa, Cervello, Sistema Immunitario e Fegato.

Il fagiolo Azuki è ricco di oligominerali in particolare il Molibdeno, fondamentale per la formazione di uno dei principali enzimi del Fegato alla cui mancanza sono legate malattie neuro degenerative quale il Parkinson e l'Alzheimer.

Il fagiolo Azuki ha proprietà depurative che aiutano il corretto funzionamento dei Reni.

Il fagiolo Azuki contiene Isoflavoni ossia Fitoestrogeni in grado di preservare la salute di Cervello, Ossa e Sistema Immunitario.

Il fagiolo Azuki è ricco di vitamine del gruppo B (tra cui l'acido folico), è particolarmente digeribile e povero di grassi.

Il fagiolo Azuki è ricco di Ferro e Potassio.


Condivisione