Alleviamo le infiammazioni dell'apparato urinario con i Semi di Zucca Bio

usati da tempo nel trattamento della vescica irritabile e dell'ipertrofia prostatica

Elisa Faraghini

La Zucca è un ortaggio molto antico che appartiene alla famiglia delle Cocurbitacee.

Era conosciuto già al tempo di Egizi, Romani, Arabi e Greci che probabilmente lo avevano importato dall'India.

La sua coltivazione non era solo a scopo alimentare: i Romani una volta svuotata ed essiccata la usavano come contenitore oppure ne ricavavano piatti ed utensili.

La Zucca arrivò in Europa solo dopo la scoperta dell'America nelle sue varietà e forme più disparate.

All'inizio la Zucca fu utilizzata per sfamare le classi più umili in quanto era ritenuto un alimento di basso prestigio ma, dopo le lunghe carestie, anche le classi più abbienti iniziarono ad apprezzare questo ortaggio, che si rivelò essere buono e versatile, adatto alla preparazione di tutte le portate.

Esistono diversi tipi di Zucca, differenti per forma, fusto, colore, dimensione del seme e del frutto, ma possiamo raggrupparle in quattro categorie: la Cucurbita Maxima (zucca dolce), la Cucurbita Moscata (zucca pepona), la Cucurbita Pepo (zucchina) e la Cucurbita Melanosperma (zucca da inverno).

Come in ogni tipo di ortaggio, anche all'interno della Zucca troviamo i Semi (ne può contenere fino a 500) che vengono usati e apprezzati da tutti noi come un semplice spuntino per spezzare la fame o da sgranocchiare davanti alla televisione, ma non tutti sanno che questa golosa abitudine può apportare sostanziali benefici per il nostro organismo.

I Semi di Zucca vengono considerati i "parenti poveri" della famiglia dei semi oleosi, ma in realtà contengono principi attivi davvero unici e sono molto nutrienti.

Sono composti dal 50% di grassi, dal 24% di carboidrati e dal 18% di proteine; sono ricchi di sali minerali (soprattutto Magnesio, Zinco, Selenio e Ferro) e di vitamine B ed E, ma soprattutto, tra i suoi componenti, spicca la Cucurbitina: aminoacido prezioso per le sue proprietà curative e vermifughe, per le quali i semi di zucca erano conosciuti fin dall'antichità. La Cucurbitina infatti ha il potere di "paralizzare" i parassiti", provocandone il distacco dalla parete intestinale.

Ma non è solo questa la funzione positiva dei semi di zucca, che sono anche in grado di alleviare le infiammazioni e di prevenire le disfunzioni dell'apparato urinario, sia femminile (contro cistiti, infiammazioni alla vescica, incontinenza..) che maschile, nei confronti dei disturbi prostatici.

Grazie al loro contenuto di Zinco, Carotenoidi e Cucurbitina, i Semi di Zucca sono stati a lungo tempo utilizzati nella medicina di diverse culture europee, nel trattamento della vescica irritabile e dell'ipertrofia prostatica benigna (BPH) che colpisce un gran numero di uomini in età matura ed anziani. I maschi cinesi hanno masticato per secoli gli umili ed economici semi di zucca, al fine di mantenere la loro potenza sessuale e aumentare la produzione di ormoni prostatici: basterebbero circa 80gr di semi di zucca al giorno per proteggere la prostata dal Cancro e mantenere la sua integrità funzionale fino ad età avanzata.

Anche la medicina occidentale afferma che gli aminoacidi contenuti nei Semi di Zucca riducono il gonfiore e la disfunzione della ghiandola prostatica.

Non dimentichiamo che l'azione di prevenzione non si riferisce soltanto agli uomini ma vale anche per le donne, in quanto i Semi di Zucca concorrono anche alla prevenzione dei tumori o varici.

Oltre a mantenere la salute della prostata, lo Zinco contenuto nei Semi di Zucca, è in grado di aumentare la densità minerale ossea, per contrastare l'insorgere dell'Osteoporosi: malattia che affligge le donne in post-menopausa ma anche uomini in età avanzata.

I Semi di Zucca sono anche una fonte eccezionale di aminoacidi, quali il Triptofano e il Glutammato, validi alleati nella salute dei nervi: il primo viene convertito dal nostro organismo in serotonina e successivamente in melatonina (l'ormone del sonno), il secondo viene coinvolto nella sintesi di una sostanza (GABA) che si occupa della stabilità di stati d'ansia e di irritabilità nervosa.

Mangiare Semi di Zucca poche ore prima di mettersi a letto, contribuisce a favorire una riposante notte di sonno e un giorno successivo all'insegna del buonumore.

Anche la presenza di Magnesio, contenuto nei Semi di Zucca, contribuisce a donare al nostro organismo una sensazione di relax; questa sostanza infatti viene considerata naturalmente calmante e rilassante oltre ad essere ritenuta benefica per il cuore, per la corretta formazione delle ossa e dei denti e per la regolare funzione intestinale.

I Semi di Zucca vengono annoverati tra gli alimenti ricchi di Fitosteroli, composti ritenuti in grado di ridurre il livello di colesterolo nel sangue, migliorare la risposta immunitaria e diminuire il rischio di alcuni tumori.

I Semi di Zucca contengono una vasta gamma di Antiossidanti, che non si limitano a vitamine, minerali e antiossidanti fenolici, ma anche alla Vitamina E, presente sotto diverse forme; queste sostanze hanno il potere di ridurre lo stress ossidativo e possono aiutare a diminuire il rischio di cancro, in particolare quello al seno e alla prostata.

I Semi di Zucca sono conosciuti anche per le loro proprietà antinfiammatorie: aiutano a combattere irritazione e gonfiore senza apportare gli effetti collaterali dei medicinali antinfiammatori convenzionali.

Secondo numerosi studi, i Semi di Zucca rappresentano un valido aiuto contro l'insorgere dei fastidiosi calcoli renali, in quanto sembra che impediscano la formazione dell'ossalato di calcio.

I Semi di Zucca, come tutti i semi oleosi, sono molto calorici ma non rappresentano un vero problema per la nostra linea: intanto ne bastano pochi per ottenere il massimo beneficio, si possono tranquillamente integrare durante la colazione, essendo ricchi di Fibra aiutano il regolare transito intestinale e danno un senso di sazietà e infine, grazie alla presenza di Omega3, aumentano l'efficienza con cui l'organismo brucia grassi e carboidrati.

I Semi di Zucca possono essere consumati crudi oppure tostati in forno a temperatura non troppo elevata per 15/20 minuti per non alterare le sue proprietà nutritive e benefiche.

Facendo cuocere i semi di zucca in acqua o latte si ottiene un decotto prezioso contro l'insonnia e le irritazioni alla vescica.

Condivisione